Unghie: smalti, forme e nail art per l'estate 2015

Anche le unghie si vestono di nuovo con l’arrivo della stagione primavera/estate 2015: forme, colori e nail art trasformano le mani in pezzi forti per completare il proprio look, sia…

Anche le unghie si vestono di nuovo con l’arrivo della stagione primavera/estate 2015: forme, colori e nail art trasformano le mani in pezzi forti per completare il proprio look, sia per i momenti più seri e compiti del giorno che per scatenarsi al calar del sole. In attesa del caldo, è utile cominciare a sperimentare con le alternative più adatte ai propri gusti, scoprendo già da ora le nuove decorazioni per mani sempre al passo coi tempi e protagoniste dei nuovi trend.

I colori della stagione, oltre agli evergreen rosso e nero e i più recenti passe-partout nude e fango, ecco comparire tantissime nuances di colori pastello accompagnati da più vivaci toni vitaminici e dal grande boom del grigio; proposti sia in versione metallizzata che glossy, gli smalti giocano anche a riprodurre i più disparati tessuti per effetti freschi e moderni. Per quanto riguarda le forme, la primavera chiude definitivamente il capitolo delle unghie chilometriche, portate al limite o fortemente vistose per ritrovare lunghezze moderate di pochi millimetri oltre quella naturale del letto ungueale; addio anche a punte acuminate e mani che fanno difficoltà a maneggiare lo smartphone: il 2015 è senza dubbio all’insegna della comodità, con una forma squadrata e leggermente arrotondata sugli angoli.

Ultimo ma non meno importante è il trend delle decorazioni: la più importante è la french inversa, ovvero una lunetta a contrasto sulla radice dell’unghia; infatti, a differenza della french tradizionale che prevede la punta dell’unghia diversa, quest’anno il gioco dei colori vuole una base chiara sovrastata, lasciando lo spazio già indicato, da una tonalità non assimilabile alla prima; una volta completata l’operazione, basta passare una mano di top coat glossy e lasciare asciugare per avere un risultato perfetto. Decori, applicazioni e simili, invece, lavorano in sottrazione: less is more, soprattutto in termini di comodità ed eleganza; meglio dunque non esagerare limitando gli accostamenti al minimo indispensabile preferendo sempre i giochi di colori.



Aggiungi un commento