Capelli: colori e tagli trendy per l'estate 2015

Per i capelli le tendenze della stagione primavera/estate 2015 sono già state scritte: tagli, colori e acconciature sono sotto i riflettori grazie ai consigli degli hair stylist più famosi, sempre…

Per i capelli le tendenze della stagione primavera/estate 2015 sono già state scritte: tagli, colori e acconciature sono sotto i riflettori grazie ai consigli degli hair stylist più famosi, sempre pronti a dettare le nuove regole del gioco. A pochi giorni dall’inizio della primavera, è dunque possibile iniziare a scegliere quale svolta dare alla propria chioma, seguendo il proprio gusto e cavalcando l’onda della moda; ecco perciò alcuni importanti consigli per rivoluzionare i capelli, dalle radici alla punte.

Primo passo nella scelta della nuova acconciatura è senza dubbio il colore: per la stagione calda del 2015 il trend è quello delle tonalità calde, sia compatte che sfumate in base alle tecniche più apprezzate degli ultimi anni, quali il più naturale balayage che prende pian piano il posto del noto shatush. Biondi caldi e naturali, come il cosiddetto bronde, castani morbidi e rossi luminosi sono dunque i protagonisti, attingendo alle sfumature più intense della terra; sono in calo, invece, le tinte più decise e innaturali: meglio aspettare il prossimo cambio di tendenze per rimetterli sulla testa.

Capelli corti, anzi cortissimi si alternano a lunghezze fluenti acconciate in morbide trecce e ricci spettinati: non ci sono mezze misure per il periodo più caldo del 2015; secondo i guru delle chiome, la femminilità si esprime o in modo sbarazzino, con caschetti minimal e tagli pixie che incorniciano il volto puntando sul connubio tra linee decise e lineamenti puliti o con l’effetto spettinato di chi è appena uscito dalla doccia o dal mare e si appresta a far asciugare la pettinatura dai raggi solari e dalla leggera brezza marina. Tantissime sono poi le varianti delle trecce: spettinate, che nascono da code di cavallo o alte in stile scolaretta; l’importante è non essere mai precise e compite, meglio lasciar sfuggire qualche ciocca ribelle intorno al viso.



Aggiungi un commento