Piedi: consigli e rimedi di bellezza per l'estate

Con l'estate ormai alle porte e la voglia di liberarli dalle pesanti calzature della stagione fredda, i piedi ritrovano la necessità di ricevere le migliori cure per potersi mostrare al…

Con l’estate ormai alle porte e la voglia di liberarli dalle pesanti calzature della stagione fredda, i piedi ritrovano la necessità di ricevere le migliori cure per potersi mostrare al meglio in ogni occasione; dal lavoro al tempo libero, fino alle serate o alle afose giornate da trascorrere in spiaggia, non manca di certo il modo per poter far respirare le estremità e mostrarle al massimo della loro forma. È dunque questo il momento per intensificare i trattamenti di bellezza, la pedicure classica e tutti quegli altri grandi e piccoli accorgimenti necessari a ricreare la situazione di benessere ideale; ecco dunque alcuni suggerimenti da seguire per dei piedi perfetti da sfoggiare con orgoglio e senza timore.

Pelle e unghie dei piedi: come prendersene cura

Per prima cosa, è fondamentale iniziare dalla pelle: maschere, creme e prodotti specifici rappresentano il modo più efficace per rimuovere le callosità e gli ispessimenti causati dal continuo sfregamento con calze e scarpe; una volta ammorbidite, possono essere rimosse sia in autonomia, nei casi più lievi, che da uno specialista che sarà in grado di agire consapevolmente senza rischi per la cute sottostante. Anche i massaggi praticati sfregando lentamente ma con decisione la pianta del piede e allungando delicatamente le dita, magari con l’aiuto di creme che facilitano lo sfregamento, possono aiutare, contribuendo a riattivare la circolazione e la mobilità. Dare un nuovo colore alle unghie, poi, utilizzando le tonalità di smalto più in voga del momento come le tonalità pastello o gli immancabili nude e tortora, fino al classico rosso fuoco, può contribuire a donare loro una luce nuova dopo il grigiore invernale.

Caldo: rimedi e consigli per combattere gli effetti dell’alta temperatura

Il calore estivo, oltre al piacere dei vestiti che si alleggeriscono e alle scarpe che scompaiono, porta con sé alcune problematiche come il gonfiore e l’incidenza di vesciche dovute allo sfregamento del piede nudo contro le suole e le parti più rigide delle calzature. In entrambi i casi, alcuni piccoli e semplici rimedi possono contribuire efficacemente a riportare le estremità al massimo delle loro potenziali: pediluvi con sale marino e oli essenziali, dal timo alla menta passando per il profumato limone, alternando acqua calda e fredda possono mostrarsi utili già dopo il primo ciclo, magari concludendo il percorso con una maschera emolliente e drenante; nel secondo caso, invece, meglio prevedere ove possibile con gli appositi cuscinetti in silicone mentre, una volta presenti sull’epidermide, è consigliabile evitare di forare le vesciche che così perderebbero il liquido interno, il quale funge da protezione per la delicatissima pelle degli strati inferiori, e ripiegare invece sui cerotti idrocolloidali in grado di favorirne l’assorbimento fino alla totale guarigione dei piedi.

Aggiungi un commento